a Bologna...
per tutti i Proprietari di Casa
 
La domanda che molti tra operatori e non  si stanno ponendo è se l’uscita della Gran Bretagna dall’ Unione Europea avrà delle ripercussioni negative sul mercato immobiliare.

Ovviamente, vista la complessità dell’avvenimento è difficile dare una risposta immediata. Tuttavia non pensiamo ci sia un collegamento diretto tra la Brexit e il mercato immobiliare italiano, dato che gli acquirenti inglesi in Italia non sono poi tanti.

Diversa è invece la risposta se si considera l’insieme dell’economia Italiana ed Europea. Con un “ripiegamento” del PIL con conseguente calo di posti di lavoro e liquidità, il mercato potrebbe avere una reazione negativa. Se poi, sempre a causa di Brexit le banche dovessero ridurre ulteriormente la concessione di mutui, è sicuro che gli acquisti diminuirebbero.

Molti quindi sono i “se” ed i “ma”, a tutt’oggi gli esperti  non hanno “azzeccato” molte previsioni. Per quanto ci riguarda possiamo dire che i prezzi di mercato degli immobili hanno già avuto un forte ridimensionamento e che difficilmente potranno avere grandi cambiamenti in tempi brevi.
 
Forse che sia il momento di comprare? Un acquisto azzeccato, valutando tutti gli aspetti che riguardano l’immobile, età, stato di manutenzione,posizione, prospettive della zona ecc. potrebbe rivelarsi come una tutela dei propri risparmi da tassi negativi, incertezza degli investimenti finanziari o Brexit del momento.
 
Tonino Veronesi
Presidente Assoproprietari