a Bologna...
per tutti i Proprietari di Casa

Il disastroso  terremoto di questi giorni ha riaperto, in Italia, la discussione sull'opportunità  di dotare gli immobili del  “fascicolo del fabbricato”, quasi una sorta di carta d’identità di ciascun edificio che dovrebbe  contenere al suo interno  tutte le caratteristiche tecniche (progettuali, strutturali e impiantistiche) che consentirebbero di misurarne “lo stato di salute”.

Non è una novità , se ne parla da almeno due decenni, ma l’ipotesi si è arenata fra tentativi di istituirlo e pronunce della Corte Costituzionale, in un annoso dibattito che punta il dito sull’ennesimo adempimento di natura patrimoniale, che peserebbe sulle tasche dei proprietari immobiliari.

Noi in linea di massima siamo favorevoli nell’interesse comune, certamente questo fascicolo o libretto del fabbricato non dovrà essere un ulteriore inutile adempimento burocratico, ma utilizzando innanzitutto tutte le informazioni in possesso della pubblica amministrazione, con l’aggiunta delle note costruttive e strutturali diventi un vero strumento di sicurezza e prevenzione per quello che potrà essere utile.

Aggiungiamo inoltre..e su questo non transigeremo, che ove si attui il fascicolo venga approvata una legge nazionale e non ci si trovi con venti diverse leggi o regolamenti regionali... l’esperienza insegna.

Tonino Veronesi
Presidente Assoproprietari Bologna