a Bologna...
per tutti i Proprietari di Casa

Mobbing immobiliare: nuovo reato quando il proprietario minaccia l’inquilino

 
Apprendiamo con una certa sorpresa  che la Cassazione ha introdotto il reato di mobbing immobiliare, quindi secondo questa sentenza se  il proprietario minaccia l’inquilino ripetutamente, quest’ultimo può chiedere il risarcimento dei danni, ma la minaccia in questo caso era la citazione in giudizio dell'inquilino stesso, non sembrerebbe che il ricorso alla giustizia sia una minaccia..siamo veramente sorpresi..per non dire altro.
La ha comunque  deciso la Corte di Cassazione con la sentenza n. 5044/17  della Terza Sezioni Civile e depositata in cancelleria il 28 febbraio 2017. l'ambito è quello delle locazioni immobiliari, in particolare, il reato si configura quando l’inquilino di un immobile residenziale viene nel tempo ripetutamente convenuto in giudizio da parte del proprietario.
La Cassazione ha stabilito che si tratta di mobbing immobiliare, in particolare, si definisce tale l’azione vessatoria nei confronti dell’inquilino che subisce pressioni, anche immotivate, da parte dei proprietari locatori che vogliono risolvere il contratto di locazione magari per motivi di convenienza personale.
Ne prendiamo atto considerando che siamo a conoscenza di molti casi in cui l'inquilino ha comportamenti vessatori nei confronti di un piccolo proprietario immobiliare..ma mai è stato condannato per Mobbing..

Tonino Veronesi
Presidente Assoproprietari Bologna